Trump e il certificato medico: io sto bene, Hillary non si regge in piedi

FacebookPrintCondividi

“I miei esami medici mostrano come il mio stato di salute sia molto buono. L’età non conta, è solo un numero”: così Donald Trump, 70 anni, ha commentato la i risultati delle ultime analisi cliniche nel corso di una trasmissione televisiva. Il candidato repubblicano per la Casa Bianca ha infatti fornito al Washington Post un certificato medico firmato dal suo dottore di fiducia, Harold N. Bornstein, da cui emerge che sulla base degli ultimi test effettuati il tycoon è in sovrappeso e presenta un livello alto di colesterolo. In generale tuttavia lo stato di salute del candidato è descritto come “eccellente”. Nella lettera si specifica che Trump assume un medicinale per abbassare il livello di colesterolo (rosuvastatin) e un basso dosaggio di aspirina. Nel documento sottoscritto dal dottor Bornstein si sottolinea inoltre che Donald Trump non assume prodotti a base di tabacco o alcol.

Dopo il malore accusato dalla rivale Hillary Clinton, Trump aveva evitato di infierire. Ma durante un comizio in Ohio ha evocato la polmonite di Hillary Clinton, rivolgendosi così ai suoi sostenitori: “C’è qualcuno di voi che pensa che Hillary Clinton sia capace di stare in piedi per un’ora?”. “Non lo so”, ha aggiunto.

Si susseguono i sondaggi sulla sfida per la Casa Bianca: Trump staccherebbe Hillary di quasi sei punti percentuali stando ad un sondaggio USC Dornsife/Los Angeles Times, condotto su base nazionale. Trump registra quindi il 47,2% di preferenze mentre Hillary Clinton il 41,3%. Secondo il New York Times invece tra i due si registra un testa a testa: la candidata democratica è ancora alla guida 46% a 44% ma riducendo il margine di vantaggio dagli otto punti di agosto ai due di ora.