«Troppi 2 milioni al mese a Veronica»: il ricorso del Cav arriva in Cassazione

È ancora battaglia legale tra Silvio Berlusconi e Veronica Lario. Oggetto della disputa: l’assegno di mantenimento che il Cavaliere deve versare all’ex moglie. Attualmente ammonta a 1,4 milioni di euro al mese, come stabilito dopo il divorzio dal tribunale di Monza, ma Berlusconi contesta anche la cifra stabilite per il periodo della separazione, pari a due milioni al mese.

La battaglia legale tra il Cav e Veronica Lario

Il nuovo round della disputa milionaria si terrà a novembre davanti alla Cassazione. In quella sede sarà discusso proprio il ricorso del Cavaliere contro il provvedimento con cui la Sezione Famiglia della Corte d’Appello di Milano, due anni fa, aveva portato a due milioni l’assegno di 3 milioni relativo al periodo di separazione concesso alla Lario l’anno prima. Cifre giudicate «abnormi» dall’ex premier, che contesta anche quel milione e 400mila euro stabiliti nel 2015, in sede di divorzio, dal tribunale di Monza. Anche per questa causa si attendono novità entro l’anno, quando dovrebbe essere trattata davanti alla sezione famiglia della Corte d’Appello milanese.