Spettacolo equestre a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto

Un sostegno concreto alle popolazioni vittime del terremoto del 24 agosto. Si svolgerà venerdì 9 settembre presso il Circolo Ippico Il Branco di Fregene (30 chilometri da Roma) uno spettacolo equestre, il cui incasso verrà interamente devoluto presso il conto corrente IT13W0832773470000000005050, attivato dal Comune di Amatrice per l’emergenza terremoto o per operazioni specifiche a favore del territorio.

Terremoto, spettacolo equestre per le popolazioni

Promotrice dell’iniziativa a favore dei familiari delle vittime del terremoto è l’Associazione culturale Carnevale romano Accademia del Teatro Equestre, già protagonista di tanti eventi culturali ed equestri nella Capitale con il coinvolgimento volontario di artisti equestri di rilievo nazionale. «Tutti noi abbiamo voluto dare un segno tangibile di vicinanza alle popolazioni colpite da questa immane sciagura. Quella stessa natura che ha il potere di distruggere in modo così ingiusto, ha anche il potere di creare: con i nostri cavalli vogliamo contribuire a essere parte di questa rinascita e condividerla con le popolazioni colpite e il pubblico dello spettacolo», spiega Marco Lepre, presidente dell’associazione culturale.

Artisti internazionali per Amatrice

Umberto Scotti, vicepresidente, regista equestre e proprietario del centro ippico che ospita l’evento aggiunge che tutti gli organizzatori, gli artisti, i tecnici e lo staff «interverranno gratuitamente e le spese di allestimento residue saranno a carico degli organizzatori senza defalcare nulla di ciò che verrà versato dagli spettatori in solidarietà alle popolazioni colpite dal terremoto. Tutta Fregene si è stretta intorno a questo evento per provvedere alla copertura delle spese e poter essere quanto più di sostegno possibile alle famiglie vittime del terremoto». Cavalieri, cavalli, muli e asini saranno artisti esperti (molti dei quali già protagonisti degli spettacoli del Carnevale Romano a Piazza del Popolo a Roma), tra questi si esibiranno Roberto Concezzi, eclettico artista equestre con numeri che spaziano dal volteggio alla “libertà”, fino a numeri comici collaudati in grandi spettacoli internazionali. Arriveranno per l’occasione da Montalcino Enrico Maria Scolari e Sara Nuti a simboleggiare l’elegante contributo della Maremma toscana con i loro muli, mentre i Butteri di Cottanello porteranno la voce dei butteri laziali, proveniendo da zona del reatino molto vicina a quella colpita dal sisma. Tra i protagonisti anche Lele Gualdana e gli arcieri a cavallo, il carosello in stile western dell’Associazione italiana Muli Montati, la monta all’amazzone di Antonella Bombino coadiuvata dal gruuppo di danza Siyanda, il lavoro dei cavalli in libertà di Franco Giani, la monta vaquera di Sebastiano Vinci e Roberto Settimi e l’elegante ripresa di dressage di Mirko Gubini. Lo spettacolo avrà inizio alle ore 21,15,  il contributo minimo è di € 10,00 a persona.