Terra Nostra A Padova: un meeting per un movimento capace di emozionare

Chi ha idee e produce azione si  faccia avanti: Terra Nostra il Meeting 2016 che si tiene a Padova dal 23 al 24 settembre nel Parco Cavalleggeri diventa un  momento di incontro e discussione per le associazioni  e gli amministratori per imparare ad ascoltarci. L’iniziativa nasce con l’intento di  ridisegnare una comunità capace di valorizzare le  intelligenze per dare ossigeno alla politica spenta. Siamo stanchi di vedere i soliti scontati ed accorati appelli sull’unità del centrodestra riproposti nella recente kermesse di Parisi a Milano. Un argomentare che non ci  appassiona più fino a quando non avremo la capacità di avviare una seria  fase costituente per una Destra plurale in grado di riorganizzare quelle forze che da sole hanno dimostrato di non andare da nessuna parte.

I Comitati di Terra Nostra promossi da Giorgia Meloni

I Comitati di Terra Nostra promossi da Giorgia Meloni e coordinati da Walter Rizzetto e Diego Petrucci rappresentano una novità per chi crede nella possibilità di riprendere la lunga marcia. Nei fatti e con le azioni i comitati dimostrano di essere la novità nello scenario della destra politica. Una realtà che comincia a crescere nel territorio pur tra mille difficoltà, privilegiando i temi sociali ed evitando di scimmiottare i partiti tradizionali. Le iniziative coinvolgenti condotte  nel mondo dell’Associazionismo in difesa dei risparmiatori truffati dalle banche sono la prova che i comitati funzionano e fanno aggregazione. Terra Nostra, inoltre, registra costantemente l’adesione di  tanti amministratori civici orfani di partito e soprattutto privi di un riferimento formativo senza il quale è difficile amministrare la cosa pubblica. Un progetto capace di coinvolgere  blocchi sociali che ancora ci stanno a guardare:dai ceti produttivi, alle partite IVA, dal Terzo settore all’associazionismo in difesa dei diritti, dai giovani in cerca di un ruolo sociale alle donne con idee e coraggio. Terra Nostra nasce proprio dalla necessità di aggregare il nuovo alimentando il confronto sulla necessità di ricostruire quella Destra politica è sociale  che va rigenerata  scommettendo sulle potenzialità  di quanti in quest’area politica sono capaci di porsi interrogativi, senza certezze dogmatiche, senza pregiudizi, con l’ansia di costruire analisi serie e confronto vero. Mai come ora serve una Destra politica autenticamente movimentista. Una federazione di  anime diverse che sappiano confrontarsi  e creare sintesi. I leader  passano, i movimenti restano se hanno idee che aggregano  e vengano costruiti con percorsi fatti di  formazione sociale e politica. Il futuro centrodestra  ha bisogno di una Destra vera  che rifiuti per sempre concezioni  padronali che hanno portato la coalizione ad essere svenduta per interessi  personali e di bottega .Con Terra Nostra a Padova vogliamo agitare idee  ed intelligenze con una nuova strategia mediatica che valorizzi ogni buona idea caratterizzata dall’iniziativa sociale.In definitiva una Destra che privilegiando l’azione a tutela dei diritti degli Italiani non si ritrovi solo per commemorare e commiserarsi. Appuntamento a Padova dal 23 al 25 settembre a Terra Nostra.