Stuprata durante una festa in casa a Pordenone: fermato un colombiano

FacebookPrintCondividi

Violentata dopo una festa fra amici a Pordenone durante la quale molti si erano ubriacati: è quanto denunciato da una ragazza colombiana alla Polizia che ha sottoposto a fermo un cittadino colombiano – C.S., di 40 anni – indiziato del reato di violenza sessuale aggravata. La violenza - secondo la denuncia della donna - è avvenuta lo scorso marzo in un’abitazione a Pordenone, al termine di una festa alla quale avevano partecipato numerosi colombiani che vivono a Pordenone. Alcuni di loro – stando alle indagini della Polizia – si erano ubriacati e si erano spostati in un appartamento della città dove la ragazza ha subito le violenze da parte di un uomo che avrebbe abusato di lei più volte nel corso della notte. All’identificazione del presunto responsabile, gli investigatori della Squadra Mobile della Questura di Pordenone, guidata da Silvio Esposito, sono giunti al termine di numerosi accertamenti tecnici coordinati dalla Procura di Pordenone. Il fermo – si è saputo – è scattato nel momento in cui si è concretizzato il sospetto che il presunto responsabile delle violenze stava per lasciare l’Italia.