Sisma, il sindaco scopre t-shirt truffa pro Amatrice a 20 euro, indaga la Gdf

Avevano avviato una raccolta fondi attraverso la vendita promozionale online di magliette con la promessa di devolvere l’intero ricavato al Comune di Amatrice, ma in realtà, non era altro che una truffa. E’ quanto ha scoperto il nucleo di polizia tributaria della guardia di Finanza di Rieti sul conto di una fantomatica associazione onlus.
L’indagine è partita dopo la conferma, da parte del sindaco del Comune di Amatrice, Sergio Pirozzi, che non era stata autorizzata alcuna campagna promozionale in aiuto delle popolazioni colpite dal sisma attraverso la vendita di t-shirtcampagna pro-amatrice” su una nota piattaforma online specializzata nella creazione di magliette personalizzate.
C’era anche un logo, sulle spalle, con il richiamo alle onde del sisma e stilizzati diversi riferimenti ad Amatrice e all’orologio fermo alle ore 3.36, l’ora in cui c’è stata la prima devastante scossa.
Le magliette erano in vendita al costo di 20 euro cadauna, più spese di spedizione che doveva avvenire una volta raggiunto l’obiettivo minimo di 150 unità prenotate.
Ricevuta la denuncia contro ignoti, da parte del sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, la Finanza sta ora identificando gli autori della truffa.
Prima di sentire il sindaco, gli investigatori avevano ascoltato i dipendenti pubblici del Comune di Amatrice, ricevendo una prima conferma sul fatto che non era mai stata autorizzata alcuna campagna promozionale per la vendita delle t-shirt per la «campagna pro-Amatrice».
Sulla t-shirt incriminata vi era il disegno del centro storico di Amatrice – che sarebbe stato realizzato a mano da un sedicente soggetto di Amatrice la cui esistenza e l’eventuale coinvolgimento è tutt’ora al vaglio degli inquirenti.
Il logo posto sulle spalle della maglietta è realizzato con il richiamo alle onde del sisma e trova stilizzati riferimenti ad Amatrice nella parte iniziale, seguono le vette dei Monti Cima Lepri, Pizzo di Moscio, Pizzo di Sevo e Gorzano mentre, nella parte finale si trova rappresentato il campanile di Amatrice con l’orologio fermo all’ora del sisma, le 3,36.