Roma, crollo palazzina: sigilli allo stabile e 120 persone senza casa

Sono quasi 120 le persone senza casa dopo il crollo della palazzina di quattro piani a Ponte Milvio in via della Farnesina. I residenti si sono riuniti in un comitato per chiedere assistenza al Comune mentre la procura di Roma ha aperto un’indagine sulle cause della tragedia sfiorata (il palazzo era stato evacuato per sicurezza poco prima del crollo). L’edificio è sotto sequestro e i palazzi accanto sono inagibili.

Crollo, le ipotesi al vaglio

Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti non si esclude lo scivolamento delle fondamenta del palazzo provocato da infiltrazioni d’acqua. Il cedimento strutturale sarebbe infatti avvenuto nella parte bassa dello stabile. L’infiltrazione d’acqua, secondo i tecnici, potrebbe essere anche dovuta agli acquazzoni degli ultimi giorni. Altra ipotesi, ma smentita dagli accertamenti tecnici di Acea, collega le infiltrazioni d’acqua a problemi nella rete idrica. Ancora da verificare se tra le cause del crollo di sabato scorso possano esserci problemi nelle tubature, ipotesi scartata subito dai residenti.

Il comitato dei residenti senza casa

I residenti delle tre palazzine coinvolte dal crollo si sono costituiti in comitato per rappresentare le loro ragioni. «Un evento di questo genere non ha cause pregresse. Si tratta di un evento venuto dall’esterno rispetto ai condomini. In questo senso siamo vittime di questa situazione – spiega il portavoce del comitato – per far cadere nel giro di poche ore un palazzo costruito con tutti i crismi ci deve essere stata una causa così eclatante che non si può non identificare».

Traffico in tilt

Non manca i disagi al traffico per il quadrante nord di Roma a causa della chiusura del tratto finale di via della Farnesina, in prossimità del palazzo crollato sabato mattina. La chiusura è stata  necessaria anche per gli accertamenti tecnici alla parte dell’edificio non crollato ed altre palazzine circostanti. La circolazione risulta rallentata oltre che su via della Farnesina anche in via dei Giuochi Istmici e via di Vigna Stelluti. La circolazione è stata deviata su vie limitrofe così come il percorso di alcune linee di bus che servono la zona.