La Spezia, punkabbestia aggrediscono un capotreno. Picchiati dai cittadini

Punkabbestia in azione hanno aggredito un capotreno alla stazione di Corniglia, l’antico borgo della riviera ligure di Levante. Il ferroviere è stato soccorso da alcuni cittadini che hanno a loro volta picchiato gli aggressori quando in loro aiuto sono intervenuti altri giovani. È avvenuto all’interno di un treno regionale Cinque Terre Express. I cittadini di Corniglia da tempo denunciano la presenza di questi giovani, spesso prepotenti, che bivaccano nella zona dell’ex villaggio turistico abbandonato Europa. Uno dei punkabbestia si è rifugiato su un albero per non essere pestato ed è sceso solo all’arrivo di carabinieri e Polfer. In quel momento i cornigliesi si sono allontanati. Il capotreno è stato medicato al pronto soccorso dell’ospedale della Spezia. L’episodio ha avuto anche ripercussioni sul traffico ferroviario: il treno coinvolto è rimasto fermo in stazione per oltre quarantacinque minuti, ritardi di quindici minuti anche su altri due convogli.

Aggressioni dei punkabbestia, i precedenti

A Riccione a fine agosto due punkabbestia avevano aizzato due dogo argentini contro due turisti emiliani per costringerli a consegnare soldi e cellulari. I due cani erano stati rinchiusi nel canile di Riccione dagli accalappiacani chiamati dai carabinieri della Perla Verde. I militari li avevano catturati subito dopo aver arrestato con l’accusa di tentata rapina aggravata in concorso i rispettivi proprietari, due punkabbestia veneti di 42 e 22 anni.