Percepiva la pensione sociale: aveva un conto in Svizzera milionario

Percepiva dal 2004 l’assegno sociale destinato alle persone in condizioni di disagio, pur essendo in possesso di circa un milione di euro in Svizzera. Una donna di 80 anni è stata denunciata dalla Guardia di finanza di Gallarate (Varese) con l’accusa di indebita percezione di erogazione ai danni dello Stato. All’anziana non bastava la pensione. La donna si dichiarava indigente, in 12 anni avrebbe percepito illecitamente circa 90mila euro. Ultimamente aveva anche fatto richiesta per accedere ai fondi di sostegno all’affitto erogati dalla Regione di Lombardia e dal Comune di Gallarate. Dai controlli delle Fiamme gialle è emerso che la donna non versava in condizioni economiche disagiate: è titolare, infatti, di un conto corrente in Svizzera con depositato circa un milione di euro e ha presentato anche una richiesta di “voluntary disclosure'” per far emergere la somma detenuta all’estero. Nell’ambito dei controlli sono stati denunciati anche due uomini albanesi, che continuavano a percepire assegni sociali in Italia pur essendo rientrati nel loro Paese d’origine. Le erogazioni sono state bloccate e sono state emesse sanzioni per circa 40mila euro.