Paralympic Games: grandi prestazioni e sorprese. Ecco le foto degli atleti

Paralympic Games, sale l’entusiasmo della gente a Rio per le performance degli atleti. L’algerino Abdellatif Baka ha vinto la gara dei 1500 classe T13 (atleti con “bassa visione”) in 3’48”29, davanti all’etiope Tamiru Demisse (3’48”49) e al kenyano Henry Kirwa (3’49”59). Tutti, perfino l’altro algerino Fouad Baka (3’49”84) con un tempo migliore del vincitore dei 1500 ai Giochi Olimpici di un mese fa sempre a Rio. Allora lo statunitense Matthew Centrowitz vinse a sorpresa l’oro in 3’50”00, davanti all’algerino Taoufik Makhloufi e al neozelandese Nick Willis.

Irmgard Bensusanm ai Paralympic Games

Irmgard Bensusanm ai Paralympic Game

Naomi Maike Schnitt ai Paralympic Games

Naomi Maike Schnitt ai Paralympic Games

Majid Farzin ai Paralympic Games

Majid Farzin ai Paralympic Games

Maciej Lepiato ai Paralympic Games

Maciej Lepiato ai Paralympic Games

 

Appuntamenti di rilievo ai Paralympic Games

È evidente che i tempi sul mezzofondo – anche per i Paralympic Games – non sono legati solo alle prestazioni ma anche alle tattiche di gara: il record del mondo dei 1500 è molto più in basso, fissato a 3’26”00 dal marocchino Hicham El Guerrouj a Roma nel 1998, egli stessi Giochi di Rio le semifinali erano state finte in 3’39”73 da Kiprop e 3’39”42 da Kwemoi, entrambi kenyani, e in batteria il ceco Jakub Holusa aveva fissato il crono a 3’38”31. E infatti l’oro di Centrowitz è stato il più lento ai Giochi da quello di Beccali a Los Angeles 1932. Resta la portata storica di una gara dei Giochi paralimpici chiusa con una prestazione migliore sul piano cronometrico rispetto alla stessa gara dei Giochi olimpici.