Ilva, muore un giovane operaio travolto da un nastro trasportatore

Un operaio, Giacomo Campo, di una ditta dell’appalto, la Steel Service, è morto in un incidente sul lavoro avvenuto nel reparto Afo4 dell’Ilva di Taranto. Lo si apprende da fonti sindacali. Dalle prime informazioni trapelate sembra che il giovane operaio stesse operando sul nastro trasportatore quando la parte finale di un contrappeso avrebbe ceduto facendo precipitare un carrello che ha schiacciato L’uomo, 24 anni, sarebbe stato travolto dal nastro alle 6,45 all’inizio del turno. Sul posto, ispettori del lavoro, carabinieri e vigili del fuoco. Il corpo dell’operaio è ancora incastrato nel nastro trasportatore. 

Ilva, un’altra morte in fabbrica

Il giovane operaio avrebbe dovuto effettuare la pulizia del nastro con altri colleghi. Le operazioni di manutenzione al sistema di depolverazione Stock house dell’Afo4, secondo quanto riferisce la Fiom Cgil, erano iniziate alle 5 di questa mattina. La dinamica è in fase di accertamento. Il nastro trasportatore era partito regolarmente ma il contrappeso ha ceduto travolgendo l’operaio che sarebbe rimasto schiacciato e incastrato negli ingranaggi.  Sono stati i colleghi di lavoro a dare l’allarme e a chiamare i soccorsi ma per Campo non c’è stato nulla da fare