Ecco le donne più ricche e potenti del mondo: tra loro Marina Berlusconi

FacebookPrintCondividi

È lungo e blasonato il prestigioso elenco delle donne più potenti del mondo: e al suo interno figura – e già dal 2001 – ancora una volta  Marina Berlusconi, presidente di Fininvest e di Mondadori che, al già ambizioso traguardo internazionale, aggiunge per l’occasione anche un altro importante segno di eccellenza: quello che la indica come l’unica manager alla guida di un gruppo italiano presente nell’ambitissima Most Powerful Women in Business, l’annuale classifica della rivista Fortune che raggruppa dal 1988 le 50 donne più potenti della comunità economica internazionale che al di fuori degli Stati Uniti si sono fatte maggiormente valere nelle attività imprenditoriali e manageriali. Con lei compare nella lista anche un’altra italiana Ornella Barra, da anni all’estero ai vertici del gruppo farmaceutico Alliance Boots.

La hit delle donne più potenti al mondo: tra loro, Marina Berlusconi

Un motivo d’orgoglio in più, per l’universo femminile, quello incarnato dal successo internazionale di Marina Berlusconi, manager, e mamma decisamente al top, ininterrottamente presente nella classifica di Fortune da circa 15 anni. Attestazioni di stima e di successo imprenditoriale che si rinnovano di anno in anno: basti pensare che l’anno scorso la manager milanese era 22esima su 25 posizioni nella classifica che riguardava però la sola area Emea (Europa, Medio Oriente e Africa), mentre quest’anno è stato cambiato il criterio e la classifica riguarda tutto il mondo, esclusi gli Stati Uniti: e Marina Berlusconi si trova al 49° posto su 50.

Le altre donne al vertice della prestigiosa “ hit parade” del potere

E non è tutto: in classifica Marina Berlusconi – emblema del potere e del successo imprenditoriale rigorosamente made in Italy – figura davvero in buona compagnia. E allora, in cima alla graduatoria troviamo la spagnola Ana Botin, presidente del Banco Santander, seguita da Arundhati Bhattacharya, presidente della State Bank of India e al terzo posto da Isabelle Kocher, Ceo della compagnia elettrica francese Engie. La classifica Fortune riservata alle manager statunitensi è invece guidata, come l’anno scorso, da Mary Barra, Ceo di General Motors. Ornella Barra si posiziona in decima posizione, dopo la recente nomina a Co-Chief Operating Officer di Walgreens Boots Alliance (nell’edizione 2015 della classifica, dedicata solo all’area Emea era al 5° posto) e dal 2010, figura tutti gli anni nelle prime 15 posizioni della classifica.