Droga e armi in una pizzeria: arrestati due romeni e due albanesi a Foggia

Quattro persone sono state arrestate dalla Squadra Mobile di Foggia in un’operazione che ha portato al sequestro di un quintale di marijuana tra piante e foglie, oltre ad una carabina e cartucce. Droga e armi sono stati trovati in un locale commerciale in stato di abbandono denominato ‘Il gufo’ in località Segezia, a Foggia, dove era stata segnalata più volte dai cittadini la presenza di stranieri. Gli arrestati sono Paul Mandrescu, di 26 anni, Roberto Laurian Alexa, di 22 anni, entrambi romeni, e due albanesi, Armand Rameta di 25 anni e Merlin Myftaraj di 27 anni.

Albanesi e romeni  già segnalati per furti di rame

I quattro romeni e albanesi sono stati sorpresi dagli agenti mentre manipolavano piante e foglie di marijuana. In un cortile adiacente al locale, nascosta sotto un pannello di legno e due materassi, è stata trovata una carabina semiautomatica di fabbricazione belga con matricola parzialmente cancellata, completa di caricatore e quattro cartucce. Dai successivi controlli è risultato che a carico di Mandrescu e Myftaraj c’era un’ordinanza di divieto di dimora a Bari e Foggia emessa dal Gip di Foggia in seguito ad una recente indagine svolta dalla Squadra Mobile sul fenomeno dei furti di rame.