Le drammatiche foto dell’attacco all’ospedale in Kandahar: ed è terrore

FacebookPrintCondividi
Due uomini armati e vestiti con camici utilizzati in genere dai medici, hanno fatto irruzione nell'Ospedale Mirwais a Kandar City, in Kandahar

Due uomini armati e vestiti con camici utilizzati in genere dai medici, hanno fatto irruzione nell’Ospedale Mirwais a Kandar City, in Kandahar. Foto 1

Due uomini armati e vestiti con camici utilizzati in genere dai medici, hanno fatto irruzione nell'Ospedale Mirwais a Kandar City, in Kandahar

Due uomini armati e vestiti con camici utilizzati in genere dai medici, hanno fatto irruzione nell’Ospedale Mirwais a Kandar City, in Kandahar. Foto 2

Due uomini armati e vestiti con camici utilizzati in genere dai medici, hanno fatto irruzione nell'Ospedale Mirwais a Kandar City, in Kandahar

Due uomini armati e vestiti con camici utilizzati in genere dai medici, hanno fatto irruzione nell’Ospedale Mirwais a Kandar City, in Kandahar. Foto 3

Due uomini armati e vestiti con camici utilizzati in genere dai medici, hanno fatto irruzione nell'Ospedale Mirwais a Kandar City, in Kandahar

Due uomini armati e vestiti con camici utilizzati in genere dai medici, hanno fatto irruzione nell’Ospedale Mirwais a Kandar City, in Kandahar. Foto 4

Due uomini armati e vestiti con camici utilizzati in genere dai medici, hanno fatto irruzione nell’Ospedale Mirwais a Kandar City, in Kandahar, capoluogo della omonima provincia afghana, aprendo il fuoco ed uccidendo almeno una persona, prima di essere a loro volta colpiti a morte dalla reazione delle forze di sicurezza. Lo riferisce l’agenzia di stampa Pajhwok.

Nel Kandahar l’irruzione nell’area di chirurgia

L’attacco è avvenuto intorno alle 11.30 locali, ha aggiunto l’agenzia, e ha riguardato l’area di chirurgia, dove per alcuni minuti medici e pazienti sono rimasti intrappolati. Non è nota l’identità della persona uccisa, come non è chiaro quale fosse l’obiettivo del commando. In un tweet il Comitato internazionale della Croce Rossa (Cicr), che sostiene economicamente l’ospedale, ha ricordato che queste strutture «sono luoghi dove i malati ed i feriti vanno per farsi curare, non per correre rischi».

Afghanistan in fiamme, la morte di Zahid

Meno di ventiquattr’ore fa il capo della polizia della provincia afghana orientale di Nangarhar, generale Zarawal Zahid, era stato ucciso dai talebani in un attentato nel distretto di Hesarak. In un comunicato il governo provinciale ha reso noto che Zahid, conosciuto per la sua linea inflessibile nei confronti dei talebani e dell’Isis, «è morto nell’esplosione di un rudimentale ordigno (ied) attivato al passaggio della sua auto mentre stava recandosi intorno alle 17 locali a realizzare una ricognizione sulla prima linea di uno scontro con gli insorti in Hesarak»