Donna cade in un burrone di 8 metri. Si salva chiamando il 112 dal tablet

E poi vai a dire che gli spot pubblicitari sparano balle. Ricordate il tormentone dell’allora Sip (poi Telecom, oggi Tim) sulla telefonata che «allunga la vita»? È tutto vero, è proprio così. Certo, allora il telefono era quello fisso e mai i creativi dell’epoca avrebbero immaginato che il loro spot sarebbe tornato d’attualità un paio di decenni, in piena rivoluzione digitale, quando l’apparecchio è ormai un’anticaglia rispetto a smartphone, pc e tablet. E, probabilmente, proprio a quel simpatico tormentone avrà ripensato la signora 38enne, caduta ieri sera in un dirupo profondo circa 8 metri a Zagarolo, nei pressi di Roma.

È accaduto a Zagarolo: il tablet le salva la vita

Se la donna non è rimasta là, esposta ad ogni insidia, è solo perchè grazie al suo tablet munito di scheda sim ha potuto dare l’allarme chiamando il 112. Di lì a poco, infatti, sono sopraggiunti i carabinieri del nucleo radiomobile di Palestrina che si sono calati nel dirupo e l’hanno riportata in superficie. Secondo le prime ricostruzioni, la donna aveva imboccato una strada sterrata e buia per tornare a casa ed è finita nel dirupo. In ospedale le hanno riscontrato un lieve trauma cranico e delle escoriazioni. La donna è stata giudicata guaribile in pochi giorni.