La Clinton ammette: «Sto male». Trump: «La mia salute è ok» (video)

FacebookPrintCondividi

È ufficiale: Hillary Clinton ha la polmonite ed è disidratata e per questo ha cancellato dalla sua agenda il viaggio di due giorni in California finalizzato alla raccolta di fondi per la sua campagna elettorale e alla partecipazione nel talk-show televisivo condotto da Ellen De Generes. Lo staff dell’ex-first lady ha tentato di nascondere e di minimizzare le sue cattive condizioni di salute. Ma le immagini del malore accusato durante la cerimonia a Ground Zero (era presente il suo avversario repubblicano Donald Trump) nel 15esimo anniversario degli attentati alle Torri Gemelle, con un agente del Secret Service che la sorreggeva mentre, semisvenuta, tentava di risalire sul van, hanno convinto Lisa Bardack, il medico curante della candidata democratica alla Casa Bianca  a non nascondere la verità. Alla Clinton la polmonite è stata diagnosticata venerdì scorso, a seguito di alcuni approfondimenti diagnostici dovuti al persistere di una tosse sbambiata in un primo momento per una reazione allergica.

Il medico della Clinton: «Ha la polmonite»

A spiegare la decisione della Clinton di lasciare in fretta e furia Ground Zero ben prima della fine della cerimonia, era stato il suo portavoce Nick Merrill, rompendo un’ora e mezza di silenzio e di mistero che tra i giornalisti presenti aveva alimentato le più disparate congetture.  Anche i giornalisti del pool che segue ovunque la candidata erano stati tenuti all’oscuro di tutto, persino del posto in cui la Clinton era stata portata dopo il malore. Fino a quando lo stesso Merrill ha svelato che Hillary si trovava a casa della figlia Chelsea, a Manhattan, e che si era ripresa. Era stata poi la stessa candidata a farsi riprendere dalle telecamere e dai giornalisti prima di rientrare nella propria residenza di Chappaqua, a nord di New York, dove è stata visitata dal medico.

Trump alla Fox: «Io mi sento benissimo»

Tanta riservatezza si spiega con il fatto che gli americani attribuiscono grande importanza alle condizioni fisiche del loro presidente. È il presidente, del resto, che possiede i codici per l’utilizzo delle armi atomiche. Sapere che gode di ottima salute sia fisica che psichica è di vitale importanza. E questo spiega l’annuncio di Trump, di fornire tutte le informazioni relative alla propria salute. Intervistato dalla Fox, Trump ha precisando di essersi sottoposto ad una visita medica la settimana scorsa e quando avrà risultati li renderà noti nei minimi dettagli. «Spero che siano buoni – ha detto il tycoon – sono convinto che saranno buoni, mi sento benissimo».