Candreva: «Me l’hanno fatta grossa, ecco perché ho lasciato la Lazio»

Antonio Candreva, a poco più di un mese dall’arrivo nell’Inter, torna sul suo addio alla Lazio e non nasconde le divergenze con l’ex tecnico Stefano Pioli. «Ero incedibile fino allo scorso anno, poi probabilmente il club ha dovuto fare cassa. Ho dato tutto me stesso per la Lazio – racconta l’attaccante, in un’intervista a Radio Sei – e non nascondo che pensavo di meritare la fascia da capitano. Invece hanno scelto Biglia. Non voglio fare polemica ma da Pioli non ho mai avuto spiegazioni. Porterò la Lazio sempre nel cuore ma ci sono rimasto male. Poi quando sono arrivate le offerte sul mercato mi hanno detto: Parliamone. E ho capito che qualcosa non andava…».

Candreva spiega il suo arrivo all’Inter

Lasciare la Lazio non è stato facile ma Candreva dice di non aver mai avuto ripensamenti, nonostante il suo arrivo all’Inter sia coinciso con un momento complesso e di profondo cambiamento nel club: «Non ho mai pensato di restare alla Lazio. Però sono approdato all’Inter dopo la sconfitta per 6-1 col Tottenham, poi l’addio di Mancini… È cambiato l’allenatore e ci stiamo conoscendo meglio. Ora vediamo come sarà il futuro. L’Inter è una bella squadra anche se costruita in poco tempo. Siamo tutti giocatori veramente forti».