Ecco le piante da tenere in casa per ripulire l’aria inquinata

FacebookPrintCondividi

Le bromeliacee riescono a rimuovere la gran parte delle sostanze organiche volatili negli ambienti chiusi, la dracena è una ‘campionessa’ nell’assorbire l’acetone e il falangio svetta per velocità. A stilare la classifica delle migliori piante da appartamento per ripulire l’aria è stato uno studio di Vadoud Niri della State University di New York, presentato al recente meeting dell’American Chemical Society.

Le sostanze organiche volatili (Voc) possono avere effetti sia a breve che a lungo termine sulla salute, e sono esalate da vernici, fotocopiatrici e stampanti e persino dai vestiti lavati a secco. Per verificare se le piante d’appartamento potessero essere d’aiuto nell’eliminarle Niri ha usato delle camere sigillate con delle concentrazioni specifiche delle otto sostanze più comuni all’interno delle quali ha messo cinque diverse piante comuni, verificando la variazione del livello di inquinanti.

“Sulla base dei risultati possiamo raccomandare quali piante sono migliori – afferma il ricercatore -. Ad esempio le bromeliacee si sono rivelate molto efficaci nel rimuovere più dell’80% di sei degli otto composti, quindi potrebbe essere una buona scelta da mettere vicino alla scrivania”.

La dracena, spiega ancora Niri, è la migliore nel rimuovere l’acetone, i cui livelli si abbassano del 95%, mentre il falangio è un campione di velocità: appena introdotto nella camera i livelli di inquinanti iniziano subito a scendere.