Brasile, due linciaggi in poche ore: stupratore lapidato, ubriaco ucciso

Un trentenne è stato linciato a morte la notte scorsa dopo un tentativo di stupro ai danni di una donna a Campo Maior, località rurale a 30 chilometri da Teresina, nel nord-est del Brasile. Secondo la polizia, l’uomo era recentemente fuggito dal carcere, dove avrebbe dovuto scontare una pena per altri tre casi di abuso sessuale, uno dei quali contro una 75enne. Catturato da un gruppo di residenti, è stato «ammazzato a sassate e bastonate» mentre cercava di violentare un’altra donna, hanno riferito le forze dell’ordine. Un altro caso di giustizia sommaria è accaduto, sempre nel fine settimana, a Duque de Caxias, frazione della periferia nord di Rio de Janeiro: un automobilista, apparentemente ubriaco, è stato assassinato dalla folla dopo aver investito e ucciso due sorelline di quattro mesi e due anni.