Allarme bomba a Brescia: ore di paura, ma era una pentola di gnocchi

Si è rivelato falso l’allarme bomba lanciato nel tardo pomeriggio in via Triumplina a Brescia, strada che porta dalla città alla Valtrompia. Gli artificieri arrivati da Milano hanno fatto brillare una borsina abbandonata ad una fermata dell’autobus. All’interno è stata trovata una pentola di gnocchi.

Per la pentola di gnocchi attivati anche gli artificieri

A dare l’allarme è stata una donna che ha fermato una volante della polizia, denunciando movimenti sospetti alla fermata degli autobus e la presenza di un sacchetto sospetto. La via è stata chiusa al traffico in attesa dell’arrivo degli artificieri. La vicenda è stata seguita con il fiato sospeso dagli abitanti delle case limitrofe, la zona è stata completamente evacuata e il timore di un attentato è stato ingigantito dalle notizie provenienti da New York, dove poche ore prima un ordigno rudimentale ha ferito una trentina di persone. In questo caso nessuna pentola a pressione usata per motivi terroristici, ma una banalissima pentola di gnocchi al sugo, probabilmente riusciti particolarmente male. Per ironia della sorte l’errore di un cuoco (o di una cuoca) della domenica ha mandato nel panico una città intera.