Venezia, taxi acqueo trancia in due un barchino: feriti tre ragazzi

FacebookPrintCondividi

Un taxi acqueo ancora protagonista suo malgrado. E ancora un incidente nelle acque della laguna di Venezia. Dopo quello incredibile della scorsa settimana con un marinaio ubriaco che si è gettato dal ponte di Rialto centrando proprio un taxi acqueo di passaggio, altro incidente nelle strade “marine” della laguna. Un taxi acqueo ha tranciato in due un barchino ferendo i tre ragazzi che si trovavano a bordo, di cui due in maniera grave. E’ accaduto nella notte nello specchio d’acqua compreso tra l’isola di San Servolo e quella della Certosa. Pare che il barchino viaggiasse addirittura senza luce e non abbia inoltre rispettato una precedenza mentre sopraggiungeva il taxi acqueo. Taxi che l’ha travolto, affondandolo. I tre ragazzi, tutti di Venezia, sono finiti in acqua: un 24enne ha riportato un trauma toracico e si trova ora in rianimazione all’ospedale di Mestre. Le scorribande sui barchini a Venezia da parte di gruppi di ragazzi non sono certo una rarità: soprattutto durante l’estate e i fine settimana ad alto tasso alcolico. Una causa certa di possibili incidenti.