Turchia, una bomba esplode durante il matrimonio (video)

Le immagini di un matrimonio in Turchia riprendono il momento dello scoppio di una bomba all’esterno del locale in cui si tiene la festa. Sposi e invitati fuggono per strada. L’esplosione interrompe all’improvviso le danze degli invitati a Van; l’obiettivo era una vicina stazione di polizia. È uno dei tre attacchi che hanno scosso il paese e attribuiti dalle autorità ai curdi del PKK. Era stata una giornata terribile: un’autobomba aveva colpito il quartier generale della polizia a Elazig, nell’est della Turchia, causando diversi feriti.

Una bomba dopo l’altra, molti i feriti

Ore prima un’altra bomba (quella che si vede nel video) era esplosa nei pressi di una stazione di polizia nella provincia orientale di Van, nei presi del confine iraniano, uccidendo almeno sei persone e ferendone oltre 120. In totale, nei tre attacchi terroristici, erano state oltre ducento le persone coinvolte. Pochi giorni prima aveva fatto discutere un’altra scelta del governo turco: un decreto per rilasciare circa 38.000 detenuti per far spazio nelle carceri del Paese alle circa 35.000 persone arrestate nell’ambito delle indagini sul tentato colpo di Stato dello scorso 15 luglio. Il ministro della Giustizia, Bekir Bozdag, aveva spiegato in un tweet che non si trattava di un’amnistia ma di un rilascio condizionato. La misura escludeva i detenuti colpevoli di omicidio, violenza domestica, abusi sessuali o reati contro lo Stato.