Terrorismo, siriano arrestato a Genova: viveva con la famiglia a Varese

Un giovane siriano è stato arrestato a Genova per associazione e arruolamento con finalità di terrorismo. L’uomo è stato arrestato dalla polizia che lo ha reso noto con tweet.

Il siriano era pronto a partire

Il siriano arrestato a Genova ha 23 anni, risiede a Varese con la famiglia. Al suo arresto si è giunti nell’ambito di un’indagine diretta dalla Procura distrettuale antiterrorismo di Genova e coordinata dalla Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione. Il reato ipotizzato per il siriano è partecipazione ad associazione con finalità di terrorismo anche internazionale: nel corso delle indagini è infatti emersa l’intenzione del giovane di recarsi in Siria per unirsi alle fila di Jabat al Nusra, ragione per la quale stava pianificando un imminente viaggio, circostanza che ha portato l’Autorità giudiziaria ad emettere, a fronte del “pericolo di fuga”, la misura pre-cautelare del fermo. Non sono, invece, emerse evidenze in ordine a possibili progettualità violente da attuare sul territorio nazionale. Sono stati perquisiti anche altri cinque stranieri residenti a Genova, in stretti rapporti di amicizia con il siriano.