Sembrava un terribile mostro marino, era solo una balena gonfia di gas

Sembrava un mostro marino, ma non lo era. Vero che tra le buie profondità del mare, piene di terrori e misteri, si nascondono incredibili forme di vita. Ma sul sito www.iflscience.com – ripreso da Dagospia – é apparsa la foto di una creatura davvero strana, rosa, liscia, insopportabilmente puzzolente, apparsa al largo delle coste occidentali dell’Australia la scorsa settimana. Mark Watkins, un pescatore di 21 anni, non aveva mai visto niente di simile. Un vero mostro marino. Ma “Quando siamo arrivati più vicini ci siamo resi conto per l’odore che doveva essere una balena morta”, racconta al West Australian. “Il suo ventre era pieno di gas ed era gonfio come una boa”. La pancia delle balene è piena di gas anche in vita, ma quando muoiono e le carcasse salgono in superficie, i raggi del sole causano l’espansione dei gas e lo stomaco si gonfia a dismisura. A volte, i cetacei possono arrivare addirittura ad esplodere. Dopo essersi allontanato, Watkins si accorge che il ventre della balena si stava sgonfiando. “Un paio di squali avevano morso la carcassa e i gas gastrointestinali e i liquidi stavano inondando l’Oceano Indiano”. Anche se la specie della balena non è stata identificata, è probabile che si tratti di una megattera o una balena franca australe, due dei tipi più comuni che si trovano al largo della costa occidentale australiana. Così l’ipotesi del mostro marino viene riconsegnato agli abissi. E alle nostre fantasie.