Suonano le trombe, Obama rivela cosa farà e cosa leggerà dopo Ferragosto

E dalla Casa Bianca fanno sapere al mondo intero come Obama trascorrerà questa seconda metà di agosto e cosa leggerà, un annuncio che già fa sorridere i sostenitori di Donald Trump. Si parte dall’autobiografia di un appassionato di surf cresciuto come lui alle Hawaii ed è forse questa la prima scelta tra i libri scelti da Obama per la sua estate. Molti i testi che –dicono alla Casa Bianca – accompagneranno le ore di riposo del presidente, che si è trasferito con la famiglia una settimana fa nella residenza presidenziale di Martha’s Vineyard.

Le scelte di Obama e della first family

Gli americani erano stati invece informati su quale sarà la playlist della first family, tra indie rock e hip hop. Nella valigia di Obama ha trovato quindi posto Barbarian Days: A Surfing Life di William Finnegan, ora giornalista del New Yorker e vincitore del premio Pulitzer per il 2016, e anche un’altra storia vera, quella della scrittrice Helen Macdonald che in H is for Hawk racconta come abbia superato il dolore per la morte del padre allevando un falco. Poi The Underground Railroad di Colson Whitehead, la storia di una schiava in una piantagione di cotone della Georgia, e il giallo best seller The Girl on the Train di Paula Hawkins. Conclude la cinquina Seveneves di Neal Stephenson, un thriller di fantascienza.