Siena, albanese “padre-padrone” picchia i figli minorenni a bastonate

In preda ai fumi dell’alcol ha picchiato i figli di 15 e 11 anni. Per questo un 46enne albanese residente a Colle Val d’Elsa (Siena) è stato arrestato dai carabinieri di Poggibonsi con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Le violenze andavano avanti da circa 7 anni ma solo ieri i figli dell’uomo hanno trovato il coraggio di denunciare il padre-padrone in seguito all’ennesimo episodio di maltrattamenti.

 Le violenze del padre albanese sui figli

Dopo essere rientrato a casa ubriaco, l’uomo ha ripreso i propri figli per futili motivi e, quando uno dei due minori gli ha risposto in maniera «poco educata», l’albanese li ha condotti in garage ed ha iniziato a percuoterli con un bastone. La madre dei due giovani, nonostante le urla dei figli, non ha trovato il coraggio per fermare il marito e non ha chiesto aiuto, chiudendosi in camera da letto a piangere. Le violenze sui due minori sono andate avanti per diverso tempo fino a quando il più piccolo è riuscito a scappare e raggiungere la caserma dei carabinieri dopo che il padre si era addormentato sul divano. Giunti nell’abitazione i militari hanno trovato l’uomo ubriaco che dormiva con in mano una bottiglia di birra e sul pavimento un bastone di legno con evidenti tracce di sangue. Nel garage di casa i carabinieri hanno trovato il figlio 15enne nascosto dietro alcuni scatoloni e rannicchiato. Medicati all’ospedale di Campostaggia i due ragazzi sono stati dimessi con prognosi di 10 giorni per il 15enne e 7 giorni per l’11enne. Alla vista dei militari, la madre è stata colta da una crisi isterica ed è stata condotta all’ospedale. Dopo l’arresto del marito albanese, è al vaglio dell’autorità giudiziaria e dei servizi sociali la posizione della donna per accertare l’idoneità a svolgere le mansioni di genitore.