Sgarbi: «Sto trattando con Grillo per fondare i 7 Stelle». Ma è una bufala

«Sto trattando con Grillo la fondazione del Movimento 7 Stelle. Per lui, più che di lato, è un passo avanti». Parole di Vittorio Sgarbi che sul profilo Facebook ha postato una foto che lo ritrae sorridente insieme al comico genovese. I due sono a Finale Ligure seduti a un tavolinoi. La notizia crea qualche imbarazzo in casa grillina: è solo una boutade del critico d’arte, spiegano i pentastellati, i due si sono incontrati casualmente a Finale Ligure e hanno consumato un aperitivo insieme. Nulla di più. «È il solito cazzaro…», avrebbe commentato Grillo alla vista del post di Sgarbi.

Sgarbi annuncia il matrimonio con Grillo

Difficile pensare che il comico rottamatore e il critico abbiano intenzione di dare vita a un nuovo partito che dovrebbe unire la forza elettorale dei Cinquestelle e l’appeal mediatico di Sgarbi, peraltro offuscato negli ultimi mesi. Come per la storia della Gioconda (Sgarbi fece credere di essere partito in missione a Parigi per riportare in Italia il capolavoro di Leonardo), la notizia del feeling con Grillo odora di trovata pubblicitaria. La rete stenta a crederci: qualcuno commenta seriamente, qualcuno insulta il critico (che non è mai stato tenero nei confronti dei Cinquestelle, definiti «picciotti»), i più pensano a una “patacca”. L’unica certezza, al momento, è che un Movimento 7 Stelle esiste già: è il movimento di Hokuto, partito fittizio di natura goliardica che impazza su Facebook con la sua pagina con quasi 20mila seguaci.