Salvini indice una manifestazione per il 12 novembre a Firenze: sfratto a Renzi

FacebookPrintCondividi

La Lega Nord ha deciso di organizzare una “mobilitazione nazionale” il 12 novembre per mandare via «Renzi, la signora Boschi con Banca Etruria, la Boldrini, Alfano». Lo ha detto in un video su Facebook dopo averlo annunciato ieri sera al consueto comizio di Ferragosto a Pontedilegno (Bs) il leader della Lega, Matteo Salvini. «Segnatevelo sull’agenda: sabato 12 novembre a Firenze, nel cuore dell’Italia, raggiungibile da Nord a Sud perché solo mettendosi insieme da Nord a Sud come persone per bene riusciamo a ripulire, riconquistare a ritranquillizzare», conclude. «Vediamo: se saremo in pochi avrà ragione Renzi e avanti con l’immigrazione, le tasse, con le buone scuole che licenziano migliaia di insegnanti, avanti con le riforme sbagliate. Se saremo in tanti – ha aggiunto – voglio vedere come faranno a imporci il quarto presidente del Consiglio non eletto da nessuno, perché questo hanno in testa i Mattarelli e a Bruxelles. Dopo Monti, Letta, Renzi il quarto coniglio, burattino tirato fuori dal cappello? Sarebbe troppo. Io non lo digerisco».

Salvini insiste: i confini sono sacri, vanno difesi

«Sceglieremo come Lega, con l’aiuto dei nostri sindaci, un albergo per regione, regalato agli immigrati, e quell’albergo cercheremo di restituirlo agli italiani in difficoltà»: così il segretario della Lega Nord in un video su Facebook. L’albergo sarà per gli italiani «che quelle stanze d’albergo, quelle colazioni, quei pranzi e cene se le sono pagate lavorando per anni. Altro – ha aggiunto – che colazione, pranzo e cena in agriturismo al primo ciabattante di turno». «L’Europa non esiste è una truffa»: Matteo Salvini lo ha spiegato ai microfoni di Sky aggiungendo che «l’Italia deve fare l’Italia. Il confine c’è e va difeso. Un Paese che non difende i suoi confini, è un Paese morto – ha aggiunto -. Ricominceremo a riprenderci spazi che ci vengono tolti: l’albergo, il parco giochi, la palestra, la scuola. Basta. In casa nostra siamo accoglienti ma non fessi». «Alfano? Una macchietta. Su 350mila arrivati, 109 espulsi perché pericolosi… Risultatone!». Lo scrive su twitter il leader della Lega.