A Roma gli autobus sono un incubo: altro straniero arrestato per molestie

Un cittadino etiope di 48 anni, nullafacente e senza fissa dimora, è stato arrestato dai carabinieri della stazione San Pietro con l’accusa di violenza sessuale per aver molestato una turista americana a bordo di un autobus a Roma. I militari, mischiati tra i passeggeri dell’autobus della linea 64, arrivati all’altezza di via Nazionale, sono stati attirati dalle urla di una donna americana e sono subito hanno fermato l’uomo. Formalizzata la denuncia da parte della vittima, l’uomo è stato trattenuto nelle camere di sicurezza in attesa di essere trasferito presso le aule del Tribunale di Roma per il rito direttissimo.

 E sull’autobus di periferia molestata un’altra donna

Sono giorni di fuoco sui trasporti pubblici, con episodi che si susseguono senza sosta. Pochi giorni fa, un senegalese ha palpeggiato e molestato una donna su un autobus. I carabinieri dhanno arrestato lo straniero senza occupazione e con precedenti, per aver molestato una romana di 48 anni, a bordo dell’autobus “314”, in sosta allo stazionamento di largo Preneste. La donna impaurita ha iniziato ad urlare ed ha attirato l’attenzione dell’autista del mezzo. Il dipendente dell’Atac è intervenuto nel tentativo di allontanare il molestatore ma è stato accerchiato da alcuni connazionali del 21enne e ha chiamato al 112. Una pattuglia dei carabinieri è immediatamente intervenuta e ha bloccato il senegalese che è stato accompagnato in caserma dove è stato trattenuto in attesa del rito direttissimo.