Roma, una donna viene molestata sull’autobus: arrestato un senegalese

Un senegalese ha palpeggiato e molestato una donna su un autobus. I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato il senegalese, di 21 anni, senza occupazione e con precedenti, per aver molestato una romana di 48 anni, a bordo dell’autobus “314”, in sosta allo stazionamento di largo Preneste. Nella serata di domenica, il senegalese ha palpeggiato con insistenza la donna che impaurita ha iniziato ad urlare ed ha attirato l’attenzione dell’autista del mezzo.

Un senegalese palpeggia e molesta una donna

Il dipendente dell’Atac è intervenuto nel tentativo di allontanare il molestatore senegalese ma è stato accerchiato da alcuni connazionali del 21enne ed ha chiamato al 112. Una pattuglia dei carabinieri è immediatamente intervenuta e ha bloccato il senegalese che è stato accompagnato in caserma dove è stato trattenuto in attesa del rito direttissimo.

I precedenti

Ma quello della quarantottenne è solo l’ultimo caso di molestia da parte di immigrati. A maggio un maliano di 20 anni aveva molestato due giovani donne e aveva palpeggiato il seno di una terza vittima. Il fatto è accaduto nei parcheggi e poi all’interno del presidio della struttura sanitaria dell’ospedale San Giovanni Addolorata. Le tre donne stavano andando al lavoro. Un evento analogo si è verificato anche all’ospedale San Camillo, quando un marocchino era uscito dal suo letto per infilarsi in quello di una delle pazienti del reparto di neurochirurgia molestando una giovane serba.