Rissa tra richiedenti asilo per l’orario delle pulizie: accoltellato un nigeriano

Ancora violenza tra i richiedenti asilo, ancora aggressioni e sangue. Stavolta a farne le spese è stato un nigeriano di 32 anni, accoltellato a una coscia al culmine di una lite con un sudanese di 33 anni in un appartamento in via Manzoni, ad Ancona. Nello stabile vengono ospitati i richiedenti asilo. Sul posto sono immediatamente intervenuti i carabinieri del Comando provinciale, allertati da alcuni passanti. Il presunto aggressore si era allontanato qualche istante prima del loro arrivo.

Ecco cosa è accaduto tra i richiedenti asilo

La vittima, che perdeva molto sangue, è stata soccorsa dai sanitari del 118, che hanno tamponato l’emorragia. Nonostante parli solo la sua lingua, il nigeriano è riuscito a fornire una descrizione dell’uomo che lo aveva colpito. Il sudanese è stato rintracciato poco dopo. I militari hanno poi appurato che la lite tra i richiedenti asilo era scoppiata per futili motivi, che riguardavano l’orario in cui dovevano essere effettuate le pulizie. L’arma, un coltello da cucina, è stata ritrovata nell’appartamento e sequestrata. Il ferito è tuttora ricoverato in osservazione nell’ospedale regionale di Torrette, mentre l’aggressore è stato arrestato per lesioni gravi e trattenuto in camera di sicurezza fino al rito direttissimo.