Recuperato un dipinto di Cantatore: una vicenda alla Arsenio Lupin

FacebookPrintCondividi

I militari del Nucleo di Polizia Tributaria di Caserta hanno trovato e sequestrato, nel corso di una perquisizione presso l’abitazione di un 47enne esperto di opere d’arte residente a Marano di Napoli, il quadro “Donna in verde”, il famoso dipinto di Cantatore, importante pittore pugliese del secolo scorso.

Il dipinto di Cantatore ha un valore di circa 40mila euro

Il bottino era stato molto ricco perché il quadro ha un valore stimato di circa 40.000 euro. Il dipinto di Cantatore era stato consegnato all’uomo, che è indagato per truffa dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, dalla legittima proprietaria, una signora casertana. Il 47enne, è emerso dalla denuncia della donna e dalle indagini, si è spacciato per un incaricato del museo di arte moderna MoMA di New York mostrandosi interessato all’acquisto del quadro e pattuendo, oltre all’anticipo di 8.500 euro per le “spese di intermediazione”, anche la restituzione del bene alla proprietaria ove non fosse riuscito a trovare un acquirente.

La scoperta del truffatore seriale nel campo dell’arte

A trarre in inganno la donna è stato un vero e proprio contratto, predisposto ad hoc dal sedicente mediatore, dove venivano richiamati tutti i dati e i riferimenti del museo americano. Trascorso invano il tempo della cessione del dipinto di Cantatore, nonostante i ripetuti solleciti di restituzione, la proprietaria non ha mai ricevuto indietro né il quadro né la somma di denaro anticipata per la prestazione. È scattata così la perquisizione nei confronti dell’indagato, risultato essere un truffatore seriale nel campo dell’arte. Il quadro sarà restituito alla legittima proprietaria.