Migranti, la denuncia della Meloni: «In Trentino un servizio a 5 stelle»

Quel che accade in Trentino con gli immigrati è indecente. E Giorgia Meloni non ci sta. «La sinistra che governa la Provincia autonoma di Trento paga tutte le spese ai privati che vorranno mettere a disposizione le loro case per accogliere gli immigrati, affitto, vitto e pulizia inclusi». Ad affermarlo è appunto la leader nazionale di Fratelli d’Italia-An, Giorgia Meloni, a proposito dell’accoglienza trentina per i richiedenti asilo. !Se i richiedenti asilo dovessero arrecare dei danni all’appartamento, saremo noi contribuenti – prosegue la leader di FdI – a ripagarlo. Ma c’è di più: la Provincia chiarisce che gli alloggi devono avere grandi spazi esterni e tv satellitare e che se non si troveranno appartenenti sufficienti bisognerà usare anche alberghi e strutture ricettive. Chi paga questo servizio a 5 stelle? Ovviamente i contribuenti italiani, inclusi quelli che subiscono ingiunzioni di sfratto e che non possono nemmeno più permettersi di pagare il canone della casa popolare. Indecente».

Giorgia Meloni all’attacco anche sul caso Libia

Ma non solo, l’attacco è anche sulla questione Libia: «Quando come Fratelli d’Italia abbiamo sostenuto la necessità di un intervento militare in Libia a sostegno del governo legittimo per annientare l’Isis, ci hanno tacciato di ogni nefandezza e ci hanno etichettato come beceri guerrafondai. Ora il Governo ha autorizzato l’utilizzo delle basi italiane per i bombardamenti americani e ha deciso di inviare le truppe speciali sul campo. Ma Renzi non voleva combattere i terroristi con la cultura, i libri, i campi da calcetto e le biblioteche in periferia? Come al solito ha cambiato idea ed è arrivato alle nostre stesse posizioni ma con due anni di ritardo».