Gasparri: «Basta clandestini. E anche Renzi andrebbe espulso subito»

FacebookPrintCondividi

«Basta tendopoli. Basta clandestini. Bisognerebbe riunire con urgenza il Parlamento per assumere decisioni drastiche. Renzi ha messo l’Italia in ginocchio. Andrebbe espulso anche lui». Lo dichiara il senatore di Forza italia, Maurizio Gasparri, secondo il quale quello che sta accadendo a Milano e in altre città è intollerabile.

Gasparri: «Inattendibili le cifre del governo»

«Si parla di tendopoli che sono la conseguenza della politica di trasporto indiscriminato di clandestini a colpi di migliaia ogni giorno in Italia. Avevamo denunciato da tempo questa scelta suicida. Leggiamo cifre del governo inattendibili perché minimizzano un’autentica emergenza», afferma in una nota Gasparri che aggiunge: «Anche la Germania prende la strada dei respingimenti dopo aver fatto errori colossali in materia di immigrazione. Siamo allo stremo. Spendiamo montagne di soldi per i clandestini che al 99 per cento non hanno diritto allo status di profugo. Usiamo le navi della Marina non per contrastare gli scafisti ma per supportarli. Il governo libico chiede agli americani di bombardare gli jihadisti ma non chiede all’operazione EuNavFor Med di entrare nei porti libici per combattere il traffico di clandestini. Il ministro della Giustizia ammette che dietro questo commercio di persone c’è l’Isis ma – conclude – il governo italiano continua a tenere le navi in mare».