Funerali a Rieti? I parenti insorgono. Esequie domani ad Amatrice

FacebookPrintCondividi

Funerali a Rieti? I parenti delle vittime insorgono e ottengono che i funerali si svolgano ad Amatrice. La cerimonia solenne per le vittime di Amatrice del sisma del 24 agosto era stata fissata infatti per domani all’aeroporto Ciuffelli di Rieti dove si trovano attualmente anche una parte delle salme. La decisione della Prefettura è stata però subito contestata dagli abitanti superstiti di Amatrice che volevano che la cerimonia si svolgesse nel borgo devastato dal sisma. “Noi a Rieti non ci veniamo, ridateci i nostri morti”, hanno detto i parenti, appoggiati dal parroco don Fabio. Una protesta che il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi ha subito girato al premier Renzi. Una telefonata ha sbloccato la situazione: “Ho parlato con Renzi, non ci sarà nessuna cerimonia a Rieti ma i funerali si faranno ad Amatrice domani alle 18″. Lo stesso Renzi ha su Twitter dato conto che la decisione è stata rivista: “I funerali delle vittime del #terremoto si terranno ad Amatrice come chiedono il sindaco e la comunità locale. E come è giusto!”.

A esequie avvenute, ha fatto sapere il procuratore di Rieti Giuseppe Saieva, “darò incarico alla polizia giudiziaria per l’acquisizione dei documenti” sulla costruzione, il restauro o la ristrutturazione degli edifici crollati ad Amatrice a seguito del terremoto.