Il Ft gela Renzi: non ti rendi conto che anche gli investitori non ti credono?

FacebookPrintCondividi

«Gli investitori temperano l’ottimismo di Renzi sulle banche italiane». Il Financial Times gela Renzi in un articolo che analizza la “sfida politica” che si cela dietro il salvataggio di Mps. Dopo il piano per la banca senese messo a punto venerdì scorso, «ogni sollievo per Renzi sarà mitigato da una fredda reazione degli investitori all’inizio della settimana, che suggerisce come i problemi delle banche italiane potrebbero continuare a perseguitare il suo governo per le settimane, se non mesi, a venire», scrive Ft.

Il Ft gela Renzi sulle banche

Per ora, spiega, Renzi «ha evitato la minaccia politica più grande, cioè un “bail in” di migliaia di investitori subordinati e correntisti». Ma la storia non finisce qui, perché la reazione degli investitori al piano “dà da pensare”. «Lo scetticismo è un cattivo segno che lascia presagire difficoltà nel tentativo di attrarre il capitale necessario per il piano di salvataggio». Una cosa che «lascerebbe Renzi ad affrontare un salvataggio pubblico per salvare l’istituto di Siena». E «nonostante le elezioni siano nel 2018, la posta politica in gioco è molto alta per il premier. Un periodo di protratta incertezza sulle banche potrebbe avere ripercussioni per molti italiani prima del referendum sulle riforme costituzionali». Un voto che sembra ancora molto incerto, e «gli ultimi sondaggi danno un leggero vantaggio per gli oppositori della riforma». Ma «anche se vincesse il referendum, l’agitazione protratta sulle banche italiane potrebbe continuare a causare problemi a Renzi», conclude Ft.