Esponente dei Casamonica muore mentre appicca incendio a una villa

Esplosione in una villa a Ciampino, vicino a Roma, di proprietà di un Casamonica, con un uomo che è stato trovato carbonizzato dai vigili del fuoco, secondo quanto riferito. Lo scoppio é avvenuto in via Capri. I pompieri sono ancora al lavoro tra le macerie alla ricerca di altre persone e per capire le cause. Si è poi appreso che potrebbe essere morto mentre cercava di dar fuoco all’edificio l’uomo trovato carbonizzato in seguito all’esplosione di una villa a Ciampino, vicino a Roma. E’ una delle ipotesi al vaglio degli investigatori, i carabinieri di Frascati e di Castel Gandolfo.

 Il proprietario della villa è anch’egli un Casamonica

E’ ancora in corso l’identificazione del cadavere della vittima, ma dovrebbe trattarsi di un 26/enne appartenente alla famiglia Casamonica. Ancora da chiarire il movente del gesto, non si esclude un motivo passionale nei confronti del proprietario, anch’egli Casamonica. A dare l’allarme per quanto accaduto è stato il proprietario della villa, che non si trovava in casa, allertato da un sistema di videosorveglianza collegato al cellulare. Dopo l’esplosione fuori dalla villa si é creato un capannello di persone. Sul posto le pattuglie delle forze dell’ordine per controllare la situazione.