Donald Trump teme solo i brogli: «Ho paura che le elezioni siano truccate»

FacebookPrintCondividi

Donald Trump teme elezioni col trucco. Il candidato repubblicano alla Casa Bianca attacca ancora e mette in guardia i suoi sostenitori. Attacca la Hillary Clinton paragonandola al Diavolo in persona e rilevando perciò che Bernie Sanders ”ha fatto un patto con il diavolo. Hillary è il diavolo” e spiega pure di temere che le elezioni di novembre “saranno truccate”. Una affermazione senza precedenti in tempi recenti da parte di un candidato presidenziale. La dichiarazione shock di Trump potrebbe, se diventasse qualcosa di più di una frase estemporanea, minacciare la tradizione americana di elezioni in un contesto sereno e minare l’essenza di un regolare processo democratico. “Ho paura che le elezioni saranno truccate, devo essere onesto”, ha detto esattamente il candidato repubblicano durante un incontro a Columbus, in Ohio. Trump ha poi aggiunto di avere sentito “sempre più” voci secondo cui le elezioni potrebbero non svolgersi regolarmente, senza aggiungere altri elementi. La frase giunge dopo le insinuazioni secondo le quali i democratici avrebbero gestito le primarie in modo da consentire a Hillary Clinton di battere Bernie Sanders. Trump aveva già in precedenza alluso a possibili irregolarità, sottolineando le email rese pubbliche che suggerivano di esprimere una preferenza per la Clinton.