Direttiva choc della chiesa anglicana: “Non scusatevi per i casi di pedofilia”

Un documento “confidenziale” del 2007 che circolò tra i vescovi della Chiesa anglicana invitava a non scusarsi troppo nei casi di pedofilia. Lo scrive The Telegraph. In questo stesso documento, venuto alla luce solo in questi giorni, si invitavano i vescovi «ad utilizzare, per esprimere le proprie scuse, solo le parole approvate dagli avvocati o dai consiglieri per la comunicazione. Le indicazioni, scritte nel 2007 e sostituite lo scorso anno, inoltre avvisavano i vescovi di fare attenzione nell’incontrare le vittime faccia a faccia e di fare questo eventualmente dopo essersi consultati con i legali». Lo stesso documento – spiega The Telegraph – aveva in pratica lo scopo di non dare alle vittime troppi strumenti per eventuali richieste di risarcimenti.