Danimarca, iraniano richiedente asilo minaccia di farsi esplodere. Arrestato

FacebookPrintCondividi

Arrestato in Danimarca l’uomo che ha minacciato di farsi esplodere in un centro per richiedenti asilo sull’isola danese di Funen, nel comune di Nyborg, a circa 150 chilotri da Copenhagen: lo aveva reso noto la polizia, secondo quanto riporta il sito The Local. «L’individuo si trova sul tetto del centro – ha annunciato la polizia in un comunicato -. La polizia e il personale dei servizi di emergenza si trovano sul posto ed é in corso l’evacuazione dei residenti del centro». Non é chiaro ancora se l’uomo sia o meno un residente del centro – l’Asylcentre Nyborg – che può ospitare fino a 500 persone. Ma poco dopo è stato arrestato dopo un negoziato con le forze dell’ordine. Si tratterebbe di un 22enne iraniano.

Danimarca, la destra vuole bloccare l’immigrazione

In Danimarca il nazionalista anti-immigrati Partito del Popolo danese, che appoggia il governo di centro-destra, ha proposto di bloccare l’immigrazione in territorio danese dai Paesi musulmani, per prevenire della violenza degli estremisti islamici. L’iniziativa è nata dopo le forti polemiche di questi giorni, dopo che un presunto reclutatore dei terroristi dell’Isis si sarebbe introdotto in un centro di accoglienza per far proseliti.