Brunetta: «Renzi è un imbroglione, ha mentito al Parlamento»

FacebookPrintCondividi

«Renzi ha mentito al Parlamento, e mente agli italiani. Aveva detto che se avesse perso il referendum sarebbe andato a casa e si sarebbe ritirato a vita privata, e che non ci sarebbe stato nessun altro governo dopo il suo». Così Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, in un’intervista a TgCom24. «Evidentemente ha cambiato idea, non lo dice, e continua a mentire agli italiani. Credo sia in una sorta di confusione mentale. D’altra parte lui è noto per esser affetto da una sindrome che si chiama azzardo morale, quel comportamento opportunistico che fa sottoscrivere un contratto pensando già di non onorarlo. In altri termini, Renzi è un imbroglione, e gli italiani lo hanno capito». «Ieri ha detto una miriade di cose false. Che ha ridotto le tasse, e non è vero; che la crescita dell’economia a fine anno sarà dell’1-1,2%, e non è vero. Questo premier mai eletto è un imbroglione, e, ripeto, gli italiani lo hanno capito», sottolinea Brunetta.