Altre cinque bombe sono esplose in Thailandia, due gli italiani feriti

Almeno cinque nuove bombe sono esplose in tre località costiere in Thailandia dopo la doppia esplosione che ha colpito la meta turistica di Hua Hin. Poco dopo le 8 a Surat Thani due bombe sono esplose vicino a due stazioni di polizia, uccidendo una persona poco dopo una cerimonia in onore del compleanno della regina Sirikit. Di nuovo a Hua Hin un’esplosione si e’ verificata vicino alla centralissima torre dell’orologio, presso uno degli incroci più’ frequentati dai turisti: i media locali parlano di almeno tre feriti. Altre due esplosioni sono state riportate vicino a un chiosco della polizia a Phuket, nella popolare spiaggia di Patong, con almeno un ferito. Alla luce di tale serie di attacchi, che fanno pensare a una strategia coordinata, va aggiunta alla lista delle esplosioni anche quella verificatasi all’esterno di un mercato a Trang (sud), che ha provocato un morto e cinque feriti.

Due gli italiani feriti in Thailandia

Ci sono anche due turisti italiani tra i feriti nel doppio attentato esplosivo a Hua Hin, una delle maggiori mete turistiche della Thailandia. I due sono un ragazzo di 21 anni, Lorenzo Minuti, e un uomo di 51 anni, Andrea Tazzioli. Il primo è stato curato in pronto soccorso per ferite minori e dimesso, mentre il secondo, colpito alla schiena da una scheggia, è stato operato d’urgenza e sta ora riposando nella sua camera d’ospedale; le sue condizioni non desterebbero comunque preoccupazione.

La scia di bombe

Ancora negli occhi gli attentati che hanno dato inizio alla scia di bombe e che hanno alzato la tensione in Thailandia. Due ordigni esplosivi sono esplosi a circa 25 minuti l’uno dall’altro nella zona del mercato di Hua Hin. Si tratta di una rinomata località balneare a 150 km circa a sud-ovest di Bangkok, nella provincia di Prachuap Khiri Khan, apprezzata dai turisti stranieri come dai thailandesi e sede di un palazzo reale, il Klai Kangwon (il nome si traduce letteralmente con “Lontano dalle preoccupazioni”), dove l’anziano re Bhumibol Adulayadej, ha vissuto stabilmente in anni recenti insieme alla consorte, regina Sirikit, di cui, fra l’altro, domani ricorre il compleanno, che i thailandesi celebrano anche come Festa della mamma.