Ecco i supercattivi di “Suicide Squad”: il film da non mostrare alla Boldrini

FacebookPrintCondividi

Nelle sale italiane arriverà il 18 agosto, ma è già stato subissato di critiche e di censure (il film è vietato ai minori di 13 anni). Si intitola Suicide squad (Squadra suicida) e, pur essendo nato da un fumetto della Dc Comics, è stato bollato come politicamente scorretto e diseducativo. Nel film di David Ayer con, fra gli altri, Will Smith nei panni dell’implacabile sicario e papà affettuoso Deadshot, Jared Leto novello Joker e Margot Robbie, per Harley Quinn, la sua fidanzata acrobatica e scatenata, non sono i buoni ma i supercattivi da fumetti a dover, loro malgrado, tentare di salvare il mondo.

In Suicide Squad spiccano il Joker e la sua fidanzata

Nella trasposizione cinematografica di questo albo a fumetti del 1959, dove non mancano i cameo di Batman e Flash (Ben Affleck e Ezra Miller), i supercattivi sono reclutati dalla spietata funzionaria Amanda Waller (Viola Davis, in un ruolo inusuale per un’attrice di colore, che per intensità spesso fa più paura dei “cattivi”). Insieme a DeadShot e Harley Queen, troviamo Capitan Boomerang (Jai Courtney) assassino e ladro australiano senza scrupoli; El Diablo (Jay Hernandez), ex membro di una gang con il potere della pirocinesi (far nascere il fuoco e scatenare incendi con la forza del pensiero); il cannibale Killer Croc (Adewale Akinnuoye-Agbaje) che a causa di una malattia genetica ha la pelle dura e squamosa come un coccodrillo; Slipknot (Adam Beach), capace di creare corde più resistenti del metallo. Il pericolo che devono affrontare viene dall’Incantatrice antica dea/strega, tornata alla vita impadronendosi del corpo dell’archeologa June Moone (nel doppio ruolo c’è Cara Delevingne), che vuole dominare il mondo insieme al fratello Incubus. Mentre Joker (che rispetto alle ultime versioni iconiche di Jack Nicholson e Heath Ledger, trova in Leto un interprete piu’ ‘leggero’ e parodistico) cerca di liberare con ogni mezzo la sua ‘ragazza’, la Suicide Squad procede, controllata dal colonnello Rick Flag (Joel Kinnaman) e l’esperta di arti marziali Katana (Karen Fukuhara) tra roboanti scontri con l’armata di guerrieri informi dell’Incantatrice, fughe, ritorni e momenti di ‘autocoscienza’. La trama schematica non aiuta le singole personalita’ dei cattivi a lasciare il segno, fatta eccezione per Harley, che Margot Robbie rende pericolosa e seducente quanto folle e a suo modo, sensibile.

Tra i brani di Suicide Squad Black Sabbath e Queen

A spiccare è anche la colonna sonora che unisce, fra gli altri, brani di Rolling Stones, Kanye West, Black SabbathEminem, Creedence Clearwater Revival, The White Stripes, Queen e Etta James. Secondo Ayer, gli antieroi della Suicide Squad «sono lupi solitari che devono imparare a lavorare come una squadra e diventare una famiglia. È questa, l’anima del film». Una storia tutt’altro che buonista o politicamente corretta. Insomma, un film da non far vedere alla Boldrini.