Studente americano ucciso, fermato un uomo di 41 anni senza fissa dimora

Un uomo è stato fermato dalla polizia per la morte di Beau Solomon, lo studente americano di 19 anni trovato morto nel Tevere a Roma. Secondo quanto si è appreso, si tratta di un romano, senza fissa dimora, di 41 anni che è stato fermato con l’accusa di omicidio aggravato. Sulla vicenda indagano gli agenti della Squadra mobile e del Commissariato Trevi. Secondo qaunto reso noto, il fermato si chiama Massimo Galioto ed è stato bloccato questa notte dagli agenti della Squadra mobile e del Commissariato Trevi-Campo Marzio.

Studente americano ucciso: ecco chi era

Beau Solomon, 19enne dell’università del Wisconsin-Madison, era a Roma per frequentare due semestri estivi alla John Cabot University. L’ultima volta era stato visto in un bar di Trastevere giovedì scorso, poi si era allontanato per andare al bagno e da quel momento in poi si erano perse le sue tracce. Ma le sue carte di credito, rubate assieme al cellulare, erano state usate dopo la sua sparizione. «Dopo giovedì sono stati spesi 1.500 dollari a Milano», aveva fatto sapere la famiglia.