Siria, bombardato ospedale pediatrico. Save the Children: «Morti tra medici e pazienti»

FacebookPrintCondividi

L’ospedale pediatrico di Idlib, in Siria, è stato colpito da una raid aereo che ha causato vittime tra pazienti e medici. Lo denuncia Save the Children secondo quanto riportato dalla Bbc. Nella struttura, la più grande della zona, vengono effettuati 300 parti al giorno. Non è chiaro per il momento il numero di morti e feriti né  chi abbia sganciato le bombe. Le immagini che circolano sul bombardamento mostrano parte dell’ospedale completamento distrutto. Nella struttura, precisa Save the Children che attraverso il suo partner Syria Relief la finanzia, vengono accolti oltre 1.300 donne e bambini ogni mese.