Sgarbi riporterà la Gioconda in Italia? “Berlusconi la vuole a Milano”

Riassunto delle puntate precedenti. Vittorio Sgarbi, con ben due video postati sui suoi profili social annuncia la sua «Missione Monna Lisa», cioè andare a Parigi per tentare uno «scambio» con il Louvre: il ritorno per quattro mesi della nostra Gioconda in cambio di un capolavoro custodito in Italia che possa assicurare lo stesso afflusso di pubblico, ricorda “Il Tempo“.

L’idea di Sgarbi ha scatenato un tripudio di commenti e condivisioni social

L’altro giorno, annunciando la sua partenza imminente, ci aveva spiegato tutta la tabella di marcia: «passare il forte di Bard», ci aveva detto, «toccare la Costa Azzurra ed arrivare a Parigi dove proporre uno scambio convincente». In un successivo video ironico, ieri mattina, si lamentava con un gregge di capre che gli ostruiva il passaggio per strada. Lo ricontattiamo nel pomeriggio, nell’intenzione di fungere da «diario di bordo» di quest’avventura. Professore, bloccato dalle capre! «Carino il video, eh?» Ma allora è partito? «No, sto andando a Milano, alla Banca Popolare, e vado a presentare un quadro di uno dei possibili artisti che possono far parte dello scambio. Poi nella notte partirò per la Costa Azzurra e credo che arriverò a Parigi domani».

“Berlusconi entusiasta di questa mia impresa risorgimentale”

«Mi ha telefonato l’ambasciatore d’Italia in Francia che è un mio vecchio amico e abbiamo parlato di come andare a trattare con la direzione del Louvre». Silvio Berlusconi è uscito dal San Raffaele. Ha avuto modo di sentirlo e raccontargli di questa sua missione? «Sì, l’ho sentito ed è rimasto entusiasta di questa mia impresa risorgimentale. Anzi, mi ha detto che gli piacerebbe che la Monna Lisa fosse esposta a Milano e mi incoraggia ad andare avanti dandomi il suo appoggio». C’è però chi la critica. Silvano Vinceti, che nel 2013 guidò la campagna per riportare la Gioconda a Firenze, dice che la sua iniziativa è frutto o di un colpo di sole o di un momentaneo delirio di grandezza. «Non mi pare sia abbastanza spiritoso da meritare una risposta».