Rifiuti a Roma, l’assessore ai cittadini: avvisateci se qualcuno sporca

FacebookPrintCondividi

I rifiuti invadono la Capitale, ma la strategia per combattere l’emergenza stenta a decollare. Paola Muraro, assessore all’Ambiente della giunta Raggi, aveva parlato dell’obiettivo di ripulire la città di Roma entro la data odierna. Missione impossibile, però. Così Paola Muraro ha dovuto ammettere che ci sono difficoltà insormontabili e ha chiesto aiuto ai cittadini: non sporcate e, soprattutto, avvisateci se qualcuno getta rifiuti ingombranti. “Abbiamo un problema sulla raccolta del cartone e sugli ingombranti e abbiamo convocato nel pomeriggio Ama per approfondire il problema – ha detto – Chiediamo ai cittadini di non abbandonarli per strada e di non dedicarsi al lancio del sacchetto, sport abbastanza praticato a Roma. Abbiamo chiesto un aiuto ulteriore ai Pics (sezione del corpo dei vigili urbani per il contrasto al degrado, ndr), che lavorano in borghese, per intervenire e sanzionare. Ho chiesto un report delle sanzioni fatte e stanno implementando le verifiche. La richiesta ai cittadini, invece, è di un autocontrollo e di un controllo informale: se vedono che qualcuno conferisce in maniera scorretta soprattutto ingombranti avvisino la polizia municipale prendendo eventualmente anche la targa”. È questa dunque la nuova strategia grillina per combattere la sporcizia a Roma: non un’Ama più efficiente e a pieno ritmo, a quanto pare, ma la delazione che, sia pure ispirata da senso civico, appare un’arma spuntata in una città ormai rassegnata al degrado.