Record estremi, da 7000 metri si lancia senza paracadute su una grande rete

Il paracadutista acrobatico americano Luke Aikins si è lanciato senza paracadute da oltre 7.000 metri per atterrare su un’enorme rete nella Simi Valley, nella California meridionale: il 42enne, che ha oltre 18.000 lanci alle spalle, é riuscito così in un’impresa mai tentata prima d’ora dai professionisti degli sport estremi e che gli varrà un record mondiale. “Il lancio di Aikins rappresenta il culmine di 26 anni di carriera che segna un record personale e mondiale per il lancio più alto senza paracadute o tuta alare”, ha detto il suo portavoce, Justin Aclin. Durante il lancio, che é durato due minuti ed è stato seguito in diretta dalla Fox Tv, Aikins ha raggiunto una velocità massima di 193 chilometri orari. “Sto quasi levitando – ha detto l’atleta dopo l’impresa -, é incredibile”. Aikins ha poi spiegato che stava quasi per annullare il lancio quando gli organizzatori hanno deciso, all’ultimo momento, che per motivi di sicurezza doveva comunque indossare un paracadute. Ma questo avrebbe aumentato i rischi a causa del peso extra: l’ordine é rientrato solo qualche minuto prima del lancio. L’idea di tentare questo tipo di lancio senza paracadute é venuta a un suo amico circa due anni fa e Aikins ha trascorso gli ultimi 18 mesi ad allenarsi per l’impresa, seguendo nel frattempo una dieta ferrea che gli ha permesso di perdere quasi 13 kg. Durante il lancio l’atleta si é servito di un sistema di guida elettronico che gli ha permesso di centrare una rete a terra, delle dimensioni di 30 mt per 30, sorretta da quattro gru alte 200 metri.