Nizza, Storace: «Orrore per quanto accaduto. I lupi sono alla nostra porta»

FacebookPrintCondividi

“L’orrore per quanto è avvenuto a Nizza gela il sangue. Occorre avviare serie riflessioni: il ciarpame del buonismo ci sta conducendo la guerra in casa. Una guerra senza regole, una guerra basata sul terrore e sulla sorpresa. Il nemico vuole uccidere la nostra libertà insieme alla democrazia: farci chiudere in casa per il terrore è solo l’anticamera”. Lo scrive oggi sul Giornale d’Italia, Francesco Storace, segretario nazionale de “La Destra” nonché  consigliere regionale del Lazio. Secondo l’esponente politico “La scellerata politica delle porte aperte, quella miope dei servizi di intelligence europei che non collaborano fra loro stanno creando questo stato di cose. Nel nostro piccolo, per una forma di rispetto verso quelle donne e quegli uomini falciati dal tir della follia a Nizza, abbiamo deciso di annullare la manifestazione di oggi a Napoli per il NO al referendum costituzionale. La organizzeremo per settembre – prosegue Storace su Il Giornale d’Italia – sperando in tempi migliori. Ma ora, riponiamo l’ideologia del buon selvaggio: di fronte a noi ci sono i lupi. Che hanno dimostrato di non conoscere pietà. Ieri, la paura dell’immigrazione clandestina era quella di perdere il lavoro. Oggi – dopo decenni di porte aperte – è quella di perdere la vita. Senza nessun perché”.