Nigeriano entra in Posta con la mascherina. Panico, ma era solo un’allergia

FacebookPrintCondividi

Una mascherina sul volto, di quelle usate per le allergie, e un pacco in mano: tanto è bastato per far scattare stamani un allarme bomba in un ufficio postale di Pistoia, con pure fuggi fuggi dei presenti tra cui lo stesso cliente, un quarantenne di origine nigeriana, che aveva destato i sospetti. L’allerta è rientrata con l’arrivo della polizia che ha chiarito che l’uomo portava la mascherina perché soffre di allergia e che il pacco, aperto, conteneva solo oggetti che voleva spedire in Nigeria. Tutto è accaduto intorno alle 10 nell’ufficio postale di via Adua. Secondo quanto ricostruito dalla polizia, è stato il personale dell’ufficio a far scattare l’allarme, quando il quarantenne, mascherina al volto, si è presentato allo sportello con pacco da spedire. Sul posto è arrivata una volante della polizia dalla vicina Questura che dista poco più di 500 metri. Nel frattempo all’interno dell’ufficio è scattato il panico, con il fuggi fuggi generale. Anche l’extracomunitario è andato via ed è stato trovato poco dopo dalla polizia, che ha scoperto che effettivamente soffriva di un’allergia e per questo indossava la mascherina. L’allarme è definitivamente rientrato dopo l’apertura del pacco.